Campagna ANIF 2024 - affiliati in pochi click!
logo-anif-white
Cerca
Close this search box.

Breaking News 21 giugno 2023

22 Giugno 2023
Condividi articolo
Facebook
Twitter
LinkedIn

Quirinale, incontro Mattarella-Lula: il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha ricevuto questa mattina al Quirinale, il suo omologo brasiliano, Luiz Inácio Lula da Silva. Il Capo dello Stato, dopo aver dato il suo personale “benvenuto” in Italia al Presidente brasiliano, ha espresso il suo “grande apprezzamento per la difesa delle democrazia e del Parlamento” – avuto dalla prima carica brasiliana – “durante l’assalto al Parlamento” dello scorso 8 gennaio. Per Mattarella la sua presenza qui oggi ha rappresentato “ancora una volta un’occasione per ribadire la vicinanza e l’amicizia che lega i due Paesi, nonché la volontà di accrescere la nostra collaborazione sotto ogni profilo”. Soddisfazione per l’incontro di oggi è stata espressa anche dallo stesso Lula, che ha sottolineato l’importanza di avvicinare i sistemi educativi e quella di “ampliare gli scambi commerciali” tra i due Paesi. Dopo il Capo dello Stato italiano, il Presidente brasiliano ha incontrato Papa Francesco, la Segretario Dem, Elly Schlein, e il Presidente del Consiglio, Giorgia Meloni.

Meloni, “vogliamo un fisco alleato di chi fa impresa, non vessatore“: “con la delega fiscale vogliamo creare un fisco alleato di chi fa impresa e produce ricchezza, non un fisco nemico e quasi vessatore, questa è la nostra visione”. Ad affermarlo, il Presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, in un videomessaggio durante i lavori dell’assemblea dell’Associazione nazionale dei costruttori edili (Ance) in programma oggi a Roma. Per il Capo dell’Esecutivo, che ha definito l’Associazione dei costruttori “un interlocutore importante e molto autorevole del Governo”, non si può partire da un principio di colpevolezza verso tutti che – per troppo tempo – è gravato sulle spalle delle “imprese e delle persone oneste. Motivo per cui” – ha proseguito il premier – “abbiamo ribaltato questo paradigma nel Codice degli Appalti e intendiamo farlo anche in tante altre riforme strategiche che il governo sta portando avanti e che sta attuando”.

DL Lavoro, maggioranza sotto al Senato: giornata convulsa in Commissione Bilancio di Palazzo Madama, dove questa mattina la maggioranza è andata sotto durante il voto sui parere al nuovo pacchetto di emendamenti presentato dalla relatrice del provvedimento, la meloniana Paola Mancini. A finire sotto accusa, il gruppo parlamentare di Forza Italia e in particolare i deputati Damiani e Lotito che, non presenti in Commissione durante le operazioni di voto, hanno sostanzialmente determinato la mancata approvazione degli emendamenti in questione. Non sono mancate le polemiche da parte dell’opposizione, secondo il Partito Democratico “il Governo e la maggioranza sono nel caos” mentre per il leader di Azione, Carlo Calenda, “Forza Italia ha voluto mandare un messaggio” chiaro all’Esecutivo. Nel frattempo, dopo la sospensione dei lavori della Commissione e la convocazione della Conferenza dei Capigruppo, sono ripresi i lavori in V° Bilancio che ha approvato così un nuovo parere.

Presidente von der Leyen a Londra per la Conferenza sulla ripresa dell’Ucraina: “Quando gli ucraini immaginano il loro futuro, vedono la bandiera dell’Europa sventolare sulle loro città. Il futuro dell’Ucraina è il nostro futuro. Stiamo costruendo questo futuro insieme, già oggi”, ha dichiarato oggi la Presidente von der Leyen, partecipando alla Conferenza sulla ripresa dell’Ucraina 2023 a Londra. Nell’occasione ha sottolineato l’impegno dell’Ue a sostenere l’Ucraina e ha annunciato due ulteriori passi, che comprendono la riaffermazione dell’impegno dell’Ue nei confronti delle aspirazioni di adesione dell’Ucraina e la proposta di creare uno strumento per l’Ucraina all’interno del bilancio dell’Ue, che fornisca assistenza finanziaria fino a 50 miliardi di euro fino al 2027. I Paesi del G7, l’Ue e l’Occidente si sono impegnati a sostenere la ricostruzione dell’Ucraina, anche utilizzando i fondi della Russia per supportare i costi. Nel frattempo, gli ambasciatori dell’Ue hanno concordato l’11° pacchetto di sanzioni contro la Russia, che comprende misure volte a contrastare l’elusione delle sanzioni e le liste individuali.

L’Ue e gli Usa rinnovano il loro impegno reciproco a rafforzare il partenariato: la riunione ministeriale Ue-Usa su giustizia e affari interni si è svolta oggi a Stoccolma, organizzata dalla presidenza svedese del Consiglio dell’Unione europea e con la partecipazione dei commissari Johansson e Reynders, nonché dei rappresentanti della prossima presidenza spagnola. Durante l’incontro, volto a rafforzare il partenariato transatlantico e ad affrontare le principali sfide geopolitiche, entrambe le parti hanno condannato l’aggressione della Russia all’Ucraina e hanno espresso il loro sostegno all’Ucraina. All’ordine del giorno anche l’applicazione delle sanzioni, il contrasto all’estremismo violento, la lotta alla criminalità informatica, il rafforzamento della cooperazione contro la criminalità organizzata transfrontaliera e la lotta alla criminalità ambientale. Il prossimo incontro è previsto a Washington DC nella seconda metà del 2023.

Potrebbe interessarti anche
I nostri contatti
Orari segreteria

Dal Lunedì al Venerdì: 10:00 - 19:00