Campagna ANIF 2024 - affiliati in pochi click!
logo-anif-white
Cerca
Close this search box.

Italia alle Olimpiadi, approvato Decreto sull’autonomia del CONI

26 Gennaio 2021
Condividi articolo
Facebook
Twitter
LinkedIn

Grazie ad un decreto approvato d’urgenza nell’ultimo Consiglio dei Ministri del governo Conte-bis, è stata ristabilita l’autonomia del CONI.

Il Consiglio dei Ministri ha approvato il decreto legge sull’autonomia del CONI. Il provvedimento arriva alla vigilia del comitato esecutivo del CIO che ha all’ordine del giorno la questione.

Il presidente del Coni, Giovanni Malagò: “La legge è ok, l’autonomia è salva”.

Il decreto legge del Consiglio dei Ministri

Il Consiglio dei Ministri, nella mattinata di martedì 26 gennaio, ha approvato un decreto legge sull’autonomia del Coni.

Il provvedimento giunge alla vigilia della riunione del CIO, il Comitato Olimpico Internazionale, che ha all’ordine del giorno l’eventuale esclusione dell’Italia dai Giochi Olimpici come Paese, senza inno nazionale, senza bandiera, senza squadre e relative sanzioni. L’assenza di autonomia politica introdotta nella Riforma dello Sport (in via di emanazione) rischiava quindi di veder partecipare ai Giochi solo atleti italiani qualificati a titolo individuale (inseriti nel serbatoio di quelli indipendenti.

Nelle ultime ore da più parti erano arrivati tanti appelli per scongiurare questa vergognosa ipotesi. E il governo nell’ultimo Consiglio dei Ministri del Conte-bis arriva in soccorso dello sport italiano con questo decreto.

L’Italia non ha ancora scongiurato del tutto le sanzioni, infatti mercoledì 27 gennaio alle 17.30 ci sarà la riunione del Comitato Olimpico Internazionale che potrebbe comunque prevedere una sanzione per l’Italia, ma mai così pesante come una squalifica da Tokyo.

Le parole del Ministro Spadafora

Il Consiglio dei Ministri ha approvato il Decreto contenente le norme che sanciscono l’autonomia del Comitato Olimpico Nazionale Italiano. Ora l’ultima parola spetta al Parlamento in sede di conversione. Per la lunga e gloriosa storia sportiva e democratica del nostro Paese era improbabile che l’Italia venisse così duramente sanzionata già domani, ma la decisione di oggi fuga ogni dubbio e risolve il problema dell’indipendenza del CONI lasciato aperto dalla riforma del 2019.”

Ecco il testo del decreto legge CIO*
“Per l’espletamento dei compiti relativi al proprio funzionamento e alle proprie attività istituzionali, il Coni è munito di una propria dotazione organica” di 165 persone al massimo, di cui fino a dieci dirigenti. È questo quanto previsto dal testo del decreto legge Cio approvato oggi in Consiglio dei ministri. Con la pubblicazione del decreto sulla Gazzetta Ufficiale la norma diventerà operativa e bisognerà convertirla in legge entro 60 giorni. Poi ricomincerà la trattativa sui ruoli all’interno del sistema sportivo fra Coni, Sport e Salute, Dipartimento del Ministero, Enti e Federazioni.

*(fonte estratto Corriere dello Sport)

Giovanni Malagò – Presidente CONI

Il Presidente del CONI Giovanni Malagò e il Segretario Generale Carlo Mornati terranno oggi una conferenza stampa alle ore 18.00, presso il Salone d’Onore del Foro Italico a Roma, a seguito del decreto legge approvato oggi dal Consiglio dei Ministri sull’autonomia dell’Ente.

 

Potrebbe interessarti anche
I nostri contatti
Orari segreteria

Dal Lunedì al Venerdì: 10:00 - 19:00